Articoli

Ciao a tutti!
Rieccomi dopo diverso tempo…prima non potevo mostrare gli ultimi lavori fatti, poi sono stata via qualche giorno…e il tempo è decisamente volato!

Questo è proprio uno di quei lavori che non potevo mostrare subito, e il motivo è ovvio…

ho partecipato a questo swap organizzato dall’ASI, “Swap…ppuccino scrap”, che consisteva nel creare una pagina 15×15 per ogni partecipante allo swap, con una ricetta per la prima colazione; che dite, potevo non partecipare a questo scambio??? Ovviamente no, era decisamente nelle mie corde! :)

Io ho pensato di inviare a tutte la ricetta della torta di carote che spesso faccio, è una torta semplice e piuttosto sana da replicare come dolce da colazione; ho quindi scritto e stampato la ricetta…e dopodiché sono passata alla parte scrap.

Ho usato delle vecchissime carte della We R Memory Keepers già molto belle di suo, non occorreva aggiungere molto anche perchè volevo che la protagonista rimanesse la ricetta e lo spazio non era poi così tanto…Ho stampato la foto (fortunatamente fotografo spesso le mie torte quindi sono andata in archivio a spulciare se avevo una vecchia foto della torta di carote! :) ), e applicata su un cartoncino bianco come a ricreare una sorta di polaroid; infine ho tagliato con la Cameo il titolo, su cartoncino bianco le parole e cartoncino rosa per l’offset.Spero tanto che la mia paginetta sia piaciuta, e anche la ricetta…

Ovviamente a mia volta ho ricevuto le ricette delle altre partecipanti, una meraviglia! Ho già fatto le foto ma devo ancora sistemarle, prossimamente vi farò vedere anche il bottino ricevuto :)

P.S.: Interessa anche a voi la ricetta della torta di carote? La trovate qui su Chiarapassion :)

Per oggi è tutto e alla prossima!

Francesca

Ciao a tutti!

Faccio una pausa dalla anomala produzione di album di questo periodo, ma molto veloce, solo per pubblicare una torta di pannolini realizzata poco tempo fa per la nascita di una principessa, Melissa :)

Toni di rosa classici da bimba, ai quali ho abbinato un po’ di verde…

l’accostamento con il verde o il marrone sono i miei preferiti per il rosa baby :)

La carta usata di sfondo alle scritte è una vecchissima della Basic Grey, forse una delle prime carte che ho acquistato…ne conservo ancora alcune dopo tanti anni, anzi forse proprio perchè sono le prime a questo punto mi ci sono affezionata e faccio fatica ad usarle, oramai più che carte sono dei veri ricordi loro stesse :)

Il “benvenuta” e “Melissa” invece sono tagliate con la Cameo da un Bazzil rosa, così come l’elefantino (anche se da un bazzil differente)

Infine la card che non può mancare, peccato per il washi perchè sarebbe rosa e oro, ma dalla foto non si vede!

E’ tutto, a presto!

Francesca

Ciao!

Siete seduti, siete comodi?

No perchè oggi ho una bella sfilza di foto da mostrare, mi sono scatenata…d’altra parte era un evento, chissà quanto altro tempo passerà prima che io rifaccia un lavoro simile! Un album costruito da me interamente da zero con questo livello di difficoltà? eheh :)

L’occasione è sempre la stessa della torta, ovvero la nascita di Tommaso! Mentre la torta è stato un regalino in occasione della nascita, questo è stato invece quello di Natale.

Era da un sacco di tempo che avevo il desiderio di provare a fare un album come quelli bellissimi di Elena Sanna di ImmagineLab, ogni volta che su Facebbok pubblica i video dei suoi album mi incanto a guardarli, e finalmente mi sono decisa!

Di certo non ci somiglia neanche da lontano, ma come primo espermento sono ugualmente soddisfatta, è stato un lavoro lungo, minuzioso e a tratti anche un po’ complicato perchè mi sono resa conto di non avere forse quelle conoscenze base di cartonaggio che sarebbero importantissime per la buona riuscita soprattutto della copertina. Ma tant’è, in fondo in qualche modo ci sono arrivata :)

Questa era la copertina, che ho decorato con una scritta tagliata con la Cameo, degli strass e dei piedini di feltro carinissimi trovati a Mondo Creativo.

Ma adesso vi faccio una carrellata delle pagine interne…portate pazienza, le ho fotografate tutte! :)

le pagine erano una per ogni mese perchè l’intento è che i neo-genitori possano raccogliere qui le foto più belle del primo anno di Tommy;

le pagine sono “aperte” sul bordo esterno, il che significa che all’interno di ogni pagina vi è inserita un’altra pagina dove poter attaccare eventualmente una foto, e una facciata riservata a dei piccoli pensieri scritti;

ecco da questa foto forse si riesce a capire che gli inserti si sfilano da dentro le pagine “ufficiali”, proprio come negli album di Elena :)

…forza ci siamo quasi! :)

Eccoci arrivati in fondo, braviiiiiiii, grazie! :)

L’album mi piace anche se il rivestimento della copertina è decisamente migliorabile. Devo assolutamente trovare tempo e pretesto per farne un altro, in modo da vedere se sono riuscita ad imparare dagli errori!

Ormai ci siamo, la prossima settimana sta per arrivare e con lei il Meeting Nazionale ASI 2018, e io non vedo l’oraaaa! Non so se riuscirò a pubblicare un altro articolo prima di partire per il Nazionale, quindi nel dubbio vi saluto e a risentirci tra un pò, magari già con il resoconto del meeting!

Francesca

Ciao a tutti!

E’ forse quello di oggi l’ultimo articolo strettamente legato al Natale, sia nell’aspetto che per il contenuto…ho altri lavoretti da mostrarvi che magari per me riguardano il Natale semplicemente perchè li ho regalati in tale occasione, ma sono oggetti “normali” (“normali”? in che senso? ma come parlo!? Va bè, ci siamo capiti :D )

Altri biscotti che ho realizzato e regalato per Natale sono questi, particolarissimi, di cui ho scoperto la ricetta giusto qualche settimana prima…appena l’ho letta ha attirato la mia attenzione, anche se ero un po’ dubbiosa per via dell’enorme quantità di burro (che io non uso quasi mai) che ci andava, che aggiunto alle arachidi li rendeva delle piccole bombe caloriche…

Avete capito bene, arachidi, sì perchè questi sono i “Biscotti incredibili alle arachidi“, trovati su Arabafelice in cucina, un’altra delle mie food blogger preferite; lei oltre a presentare delle ricette interessantissime, riesce sempre a raccontarle (e a raccontarsi) con articoli ironici e un sacco divertenti, a me piace sempre molto leggere il suo blog :)

questi biscotti sono veramente incredibili, perchè sono dolci e salati allo stesso tempo, chi non conosce la ricetta al primo morso rimane stupito e anche un po’ confuso perchè è un’esplosione di sapori diversi tra loro, fatichi a mettere subito a fuoco cosa c’è dentro; poi…

e poi finiscono, in un lampo, perchè sono buoni! :D

e così dopo una prima infornata di test per il mio compleanno, ho capito che piacevano e per Natale ne ho fatto alcuni pensierini…

questi nello specifico li ho voluti confezionare in vetro; ho comprato dei vasetti semplicissimi ma molto carini soprattutto come dimensioni, perchè i biscotti tagliati così con un normale coppapasta tondo ci entravano di misura perfetta per essere impilati.

Per decorare i vasetti ho dipinto il tappo con il Nero Bruno di TommyArt, ho incollato tutt’intorno il nastro a pom pon verde, e ho incollato sopra delle tag tonde natalizie tagliate con la Cameo.

Infine ho applicato una taggettina con il nome del destinatario e gli auguri.

Che dite, carini? I biscotti so per certo che sono piaciuti tanto, ma non mi stupisco perchè è la stessa reazione che ho avuto io quando li ho provati per la prima volta. Provate a farli e mi saprete dire! :)

Alla prossima!

Francesca

Bentornate/i,

tenete duro ormai la carrellata di bomboniere autunnali è quasi terminata…

quelle di oggi sono le ultime fatte per il Canile di Imola in questa ondata di cerimonie…e torniamo ad una comunione :)

Mi è piaciuta molto questa bimba…molto di carattere, avuto le idee chiarissime su tutto :D

Le bomboniere sono di 2 versioni, per i parenti e amici più stretti hanno scelto le scatoline, mentre per i compagni di scuola etc, abbiamo fatto un po’ di pergamene.

Ma partiamo dalla scatolina…come vi dicevo la giovane ragazza ha avuto le idee molto chiare, le è piaciuta ed ha scelto questa scatolina, nella versione con il giro di pizzo. Il campione che ha visto da me era con una fascia di carta verde acido, ma a lei è piaciuto il glicine, e così ho fatto.

Davanti un bel cerchio scallop con la zampetta marrone; all’interno ovviamente ci sono confetti e bigliettino.Le pergamente invece stavolta sono in versione classica, cioè stampate e arrotolate, a parte ho preparato i sacchettini di confetti ed infine ho legato insieme le 2 cose con un nastrino lilla e lo stesso pizzo usato nelle scatoline.Che ne dite? A me sembrano carine, viste lì tutte assieme poi, entrambi i tipi, mi piacciono proprio…e poi con il lilla hanno sfondato una porta aperta con me :)

A presto con…altre bomboniere! Lo so avevo detto che erano le ultime per il Canile, ma a dirla tutta ho ancora un ultimo lavoro, stavolta non per il Canile di Imola ma per una amica che mi ha chiesto di realizzarle delle bomboniere…dopodichè prometto che per un po’ non ne vedrete più! :)

Ciaooo

Francesca

Ciao a tutti!

Vi ricordate cosa avevo detto la settimana scorsa, qui?

Eh sì, vi avevo anticipato che ci sarebbe stato un altro gruppo di bomboniere in questo formato (come lo chiamo io) pergamena-scatolina…ed eccole qua :)

Stavolta però anzichè per un matrimonio mi sono state commissionate per una comunione, e per l’esattezza erano indirizzate a dei bimbi, i compagni di classe della festeggiata.

La mamma mi ha proposto di farle di vari colori, e precisamente alcune più dedicate ai maschi ed altre più alle femmine; così questa è stata la mia pensata…rosa lilla e beige per le fanciulle, e verde e azzurro per i maschietti, sempre restando in toni pastello per dare comunque una uniformità all’insieme.

In tutte ho utilizzato un nastrino di raso marrone per la chiusura, e lo stesso marrone riprende l’abbellimento usato nel bollino di chiusura, che per i maschi era la zampetta ormai diffusa nei miei lavori per il canile, e per le femmine una farfallina fatta con un noto punch di Martha Stewart.Anche in questo caso all’interno ci sono 5 confetti chiusi in un tulle bianco; che dite, vi piace di più la versione da matrimonio, o questa multicolor? :)

Io non saprei, mi piacciono entrambe e nonostante il mio scetticismo iniziale devo dire che alla fine questa idea di farle in vari colori mi ha proprio convinta!

Ciaooo!

Francesca

Ri-ciao!

Come già anticipato, eccovi con oggi l’ultimo lavoro fatto per il Canile, in questa tranche di cerimonie primavera-estate 2017…ora attendiamo quelle dell’autunno :)

Queste bomboniere-pergamena sono un esperimento fatto dopo aver visto qualcosa di simile su Pinterest…l’idea mi è piaciuta molto perchè non è la classica pergamena arrotolata, ha le parvenze di una scatolina ma in realtà è un rettangolo di cartoncino semplicemente ripiegato più volte in modo da formare un parallelepipedo aperto sui lati.

in questo modo resta leggermente rigido e permette di inserire all’interno il tulle con i confetti, proprio come ha voluto la sposa in questo caso.

Come prima cosa ho preparato il testo e stampato sul cartoncino verde pastello scelto dagli sposi. Ho fatto le cordonature per piegarlo e ho tagliato il lato superiore “a punta” per simulare l’apertura di una busta.

Ho chiuso così la “scatolina” con un pezzettino di biadesivo spessorato e sopra alla chiusura ho applicato la zampetta che già avete visto nel precedente articolo (qui il link) anche se stavolta come base tonda ho usato un cartoncino beige anzichè craft, semplicemente per riprendere gli stessi colori nel nastro a pois.

Poi ho preparato tutti i “fagottini di confetti” :)

Ho avvolto 5 confetti in un tulle tondo bianco, disposti in fila indiana e chiudendo prima verso l’interno i lembi laterali del tulle, poi rotolando la fila di confetti verso l’alto (tipo un involtino primavera per intenderci!!! hehe). Ho chiuso ogni fagottino con un pezzetto di natrino di raso bianco sottile.

Ho infilato in ogni scatolina i confetti, e chiuso con un giro di nastrino marrone a pois, in modo che i confetti non si sfilino lateralmente.

I passaggi sembrano molti, ma a parte il solito lavoretto certosino delle zampette sono state cose tutto sommato abbastanza semplici; nonostante ciò il risultato mi ha soddisfatto…non è la solita pergamena. Voi che pensate?

Alla prossima! :)

Francesca

Ciaoooo!

Ormai il leitmotiv del mio blog è composto da torte di pannolini e bomboniere, torte di pannolini e bomboniere, bomboniere e torte di pannolini… :D

Ma sono felicissima di averle fatte perchè significa che il Canile di Imola ha guadagnato da questa piccola attività qualche soldino da utilizzare a favore dei suoi piccoli ospiti, e considerando che conosco la loro realtà e so ce n’è sempre tanto bisogno, anche se parliamo di una piccola goccia nel mare è comunque molto utile! Le bomboniere di oggi, anzi non è corretto definirle così perchè non sono vere e proprie bomboniere finite…in pratica gli sposi hanno sostituito le bomboniere con una bella confettata a disposizione degli invitati, e commissionato al canile i sacchettini da mettere in confettata perchè le persone potessero portare a casa i confetti.

Sono stata poco tempo lontano dal craft…lo sapevooo :)

Ma stavolta non è colpa mia, è la sposa che è rimasta colpita e lo ha scelto…io non potevo che essere d’accordo!

Così ho acquistato questi sacchettini craft neutri, e li ho decorati punchando il bordo in alto con un motivo a graffe, mentre sul davanti ho applicato una striscia di pizzo bianco.

Con la Cameo ho tagliato queste simpatiche zampette su un bazzil marrone, ho punchato un tondo poco più grande su del cartoncino sempre color craft, e incollato sopra le zampette. Questo è stato sicuramente il passaggio che ha richiesto più tempo perchè le ho dovute incollare una ad una con la colla stick. Se avessi avuto l’adesivizzatrice forse avrei fatto sicuramente prima e avrei lavorato più pulito…infatti è da un po’ che sto riflettendo sull’acquisto della Xyron.

Qualcuna di voi ce l’ha? Come vi trovate?

Mi piacerebbe avere qualche parere da chi ha fatto l’acquisto per capire se effettivamente ne vale la pena, perchè tagliando molte cose con la Cameo, in particolare alfabeti o intere parole, spesso mi trovo a pensare che la Xyron sarebbe il “giusto completamento”, per adesivizzare i miei tagli…chissà!Ma andiamo avanti…ho stampato su cartoncino beige i nomi e la data degli sposi, l’ho tagliato in rettangoli e incollato sul pizzo insieme alla zampetta.

Il risultato mi piace molto anche perchè adoro il font che ho usato per i nomi! In questo periodo sta andando molto di moda questo stile di font, se ne vedono un sacco, e questo che ho trovato (insieme ad altri simili) lo uso parecchio sia in stampa che in taglio con la Cameo. In quest’ultimo caso l’unica pecca è che diventa un po’ compilicato da incollare per via delle molte parti sottili che contiene.

Anche per oggi ho finito, alla prossima con l’ultima tranche di bomboniere (speriamo “ultima” solo per il ora)!

Francesca

Bentornati!

Oggi un altro articolo veloce per l’ennesima torta di pannolini…

effettivamente questo 2017 è un anno bello denso di torte di pannolini, se le conto penso che si stia affermando come il più popolato di torte di pannolini, un giorno potrei mettermi a contarle per vedere quante ne ho fatte da gennaio ad oggi, e quante negli anni scorsi, chissà :)

Questa volta la torta era per una bimba, è stata scelta la versione più grande, con i 90 pannolini disposti stesi e non arrotolati, e l’unica indicazione “tassativa” che mi era stata data era che fosse SOLO di colore rosa, rosa e rosa :)E così è stato: le scritte, il fiocco, le decorazioni, tutto rosa, cercando di giocare con diverse tonalità, dal rosa baby a dei più intensi fucsia, ma non vi sono stati altri colori (va bè a parte bianco e beige ma quelli sono neutri non fanno testo…e poi dovrò usare qualcosa che crea contrasti altrimenti come faccio, metto rosa su rosa? Neanche si leggerebbe) E anche per oggi siamo arrivati in fondo, a presto con qualche altro lavoretto!

Grazie,

Francesca