Rieccovi!

Come promesso, ecco la seconda parte della Comunione di Vittoria…

Soddisfatte degli inviti, Vittoria & mamma mi hanno chiesto anche i menu per i tavoli, e le decorazioni per le bomboniere.

Ma andiamo per ordine, ecco i menu…

Molto semplici, ho tagliato dei cartoncini di formato simil-segnalibro, gialli, con incollato sopra il cartoncino bianco dove ho stampato il menu…la decorazione è una strisciolina di cartoncino craft abbellita con una fogliolina verde, un cuore, e la mitica coccinella :)Ed ecco le decorazioni che poi sono state utilizzate dalla signora che si è occupata della realizzazione delle bomboniere; per fare una cosa omogenea, giustamente mi è stato chiesto di realizzare io dei cuori in cartoncino craft con applicato sopra fogliolina e coccinella, utilizzando ovviamente gli stessi materiali di inviti e menù.Eccoli qua tutti in fila come soldatini, pronti per dare sfoggio di sè sulle bomboniere! :)

Anche per oggi è tutto, io vi saluto e vi aspetto al prossimo articolo :)

Francesca

Ciaoooo!

Oggi torniamo alla carta, perché maggio è stato un mese bello intenso per comunioni/battesimi etc, e quindi ho alcuni lavori da mostrarvi…

Questo di oggi è forse il più particolare: parliamo della Prima Comunione di Vittoria.Ho capito subito che Vittoria non era una ragazzina come tutte, quando sua mamma mi ha dato qualche indicazione per preparare gli inviti…

Mi ha mandato in crisi! :D

Le indicazioni erano: coccinelle (e fin qui niente di così assurdo, anche se da una ragazzina della sua età ti aspetti fiori, farfalle, fiocchi, etc…), ma soprattutto i colori…giallo e verde.

No rosa, lilla, oro, fucsia…no no, giallo e verde! :O E non un verde o un giallo pastello…giallo limone e verde acido!! :O ho pensato “oddio e adesso cosa mi invento…” volevo tirare fuori qualcosa di grazioso nonostante questi 2 colori così strong, ma senza cadere su qualcosa di maschile…

E insomma, alla fine qualche prova è venuta fuori, e la scelta di Vittoria è stata per questo formato: Fortunatamente al Nazionale ASI 2018 nella goodie bag c’erano queste fustelle carinissime di Florilège che mi hanno permesso di tagliare delle foglioline, alle quali ho applicato sopra del filo twine, una fetta di legno (ne avevo un sacchettone giacente in casa da non so quanto tempo, acquistate su Opitec e finalmente utilizzate!) e infine la coccinella richiesta.

Tutto il resto è solo un po’ di cartoncino, bianco giallo e verde, non vi occorrono molte spiegazioni :)

Devo ringraziare Vittoria per avermi messo davanti a questa piccola sfida, il cui risultato tutto sommato non mi dispiace, spero sia gradito anche a lei!

Per oggi è tutto, vi aspetto al prossimo articolo per il secondo step…sì perchè non è finita qui con il giallo-verde… :)

Alla prossima!

Francesca

Ve lo avevo detto che è periodo di cards…stavolta però si tratta di un matrimonio :)

Non conoscevo nulla degli sposi se non le iniziali, per cui le ho sfruttate come decorazione principale e sono stata su di un genere molto molto semplice e minimale…

Il cartoncino è metallizzato, e l’ho embossato per metà con una vecchia mascherina per la Big Shot con dei ghirigori floreali e degli uccellini.

Nei vari riccioli dei ghirigori ho applicato uno strass, e per nascondere la fine dell’embossatura ho messo un nastro di raso color tiffany per tutta larghezza del cartoncino, che divide così le 2 sezioni della card.Nella parte liscia ho attaccato le 2 iniziali che sono in foam bianco glitterato, divise da un cuoricino.

All’interno ho attaccato una bustina in pergamino trasparente decorata con una striscia dello stesso cartoncino esterno e altri 3 cuoricini. La bustina ovviamente serviva per contenere il regalo di nozze.

E’ tutto, oggi sono stata super rapida! :)

Ciao e buona domenica!

Francesca

 

Bentornati!

E’ decisamente periodo di cards… :)

Stavolta però mi sono lanciata in qualcosa di nuovo…nuovo per me perchè non l’avevo mai fatta, o forse una volta molto tempo fa, ma da un po’ di tempo se ne stanno vedendo tantissime sul web, tanto che molte aziende hanno anche messo in commercio la fustella per realizzarle…le shasow box card!

Su YouTube ho trovato un tutorial per realizzarla a mano, molto chiaro e semplice, lo consiglio a chi come me non ha la fustella (qui il link, grazie ad Elisa per il tutorial!) almeno per le prime volte, poi penso che una volta capita la logica si possa andare tranquillamente in autonomia in base alle dimensioni finali che si vogliono ottenere :)

Dovevo realizzare una card di ringraziamento per il canile, per una donazione fatta in occasione di un compleanno; quindi ho usato una prevalenza di color arancio che è il colore simbolo dell’associazione.

Sono partita realizzando la shadow box, nella quale ho incorniciato la frase di ringraziamento; successivamente ho realizzato il “coperchio”, quindi con un rettangolo di bazzil beige ho creato la copertina della card, e ho decorato la parte frontale sempre con la stessa patterned, il buon vecchio timbrino di compleanno dei topini della Pennyblack, e un “grazie” stampato con la Dymo.

Non sapendo se questa è più una card o un piccolo pacchettino…l’ho infiocchettata come un pacco regalo! :)

Mi sembrava più carina, perchè le “donatrici” potessero porgerla alla festeggiata proprio come un piccolo dono.

L’unica pecca secondo me di questo metodo per realizzare la shadow box è che bisogna partire da un foglio di dimensioni molto più grandi di quello che sarà poi il risultato finale (e quindi lo spazio centrale utile dove scrivere il messaggio). Questo problema ovviamente si ridimensiona se si opta per una cornice più sottile, nel mio caso era di 2 cm quindi bella spessa, ma mi piaceva così :)

E voi? Avete un sistema migliore da consigliarmi per risparmiare carta? Accetto volentieri consigli perchè penso proprio che ne farò altre!

A presto!

Francesca

Pesciolina, che poi in realtà è una sirenetta…

La card è per la bimba di una collega, di nome Giada, nata a febbraio scorso :)

Il timbro digitale della sirena è colorato con i pastelli…sotto di lei una carta patterned con una cucitura fatta a macchina su tutto il perimetro, una striscia di cartoncino bordato con l’intramontabile punch di Martha Stewart, e ancora sotto un cartoncino embossato con una fustella DovecraftIl nome invece è un alfabeto foam adesivo, ancora di quelli comprati a New York in viaggio di nozze…li sto usando con parsimonia, haha! :) E’ tutto, alla prossima!

Francesca