Articoli

Ciao a tutti,

oggi sono felice di mostrarvi un lavoretto che non avevo mai fatto prima, semplicemente perchè non ne avevo mai avuto occasione.

Il mese scorso si è laureato un amico di mio marito, così ho finalmente potuto provare la card a forma di tocco che tante volte ho visto ma che non ho mai fatto, appunto per mancanza di “richiesta” :Dimg_1890.jpgSu Pinterest ho trovato il template che però non ho nemmeno stampato perchè in fin dei conti è semplice, ho solamente seguito le misure ed i passaggi e ce l’ho fatta! Ci vuole solo un po’ di precisione nelle piegature altrimenti viene una cosa sbilenca :)

Il “ciuffetto giallo” del tocco (scusate, non so come si chiama) è forse un po’ rudimentale, ma me lo sono costruita da zero di mia inventiva, raggruppando più fili di cotone moulinè e legandoli tra loro con vari giri sempre dello stesso filo…in compenso è stata una piccola soddisfazione :)

img_1891.jpgHo completato la card con un sentiment adesivo di congratulazioni, uno di quelli comprati a New York di cui ho ancora una buona scorta che custodisco gelosamente :) e poi un nastrino di raso rosso e una timbrata che ha come soggetto un gufetto laureato, come buon auspicio;

è un timbro di Impronte d’utore che avevo comprato molto tempo fa, giusto per avere un timbro a tema laurea nella mia collezione, e finalmente anche questo sono riuscita ad usarlo.

img_1889.jpgCi sono anche gli auguri scritti a mano con le firme ovviamente, ma nelle foto non si vedono, restano dentro al tocco dove ho incollato un altro riquadro di carta bianca per poter scrivere.

Qui è come si presenta con il pacchetto regalo, che avevo fatto con un bel cellophane marrone a pois e un grosso fiocco di raso rosso sempre per restare sui colori classici della laurea.

img_1888.jpgEd ecco qua pacchetto e biglietto pronti per essere consegnati, e speriamo anche graditi :)

Alla prossima!

Francesca

Primo articolo dell’anno, buon 2016 a tutti!

Eccomi come d’abitudine a pubblicare dopo Natale una carrellata dei regalini appena preparati e donati.

Non è vero!!! :P Almeno non per me…per quanto mi riguarda è il primo anno (incredibile!) che mi ritrovo poco dopo Natale a fare questa cosa, perchè nei miei vari tentativi di tenere aggiornato il blog partivo piena di buoni propositi verso febbraio/marzo per poi interrompermi dopo pochissimi mesi/settimane, quindi non riuscivo mai ad arrvare a gennaio per mostrare i miei lavori natalizi…quei pochi li ho sempre pubblicati “fuori stagione” :)

IMG_1124.JPGQuest’anno invece (anzi, adesso bisogna dire “l’anno scorso”) sembra che io sia finalmente riuscita a trovare un mio ritmo e a mantenere il blog aggiornato con regolarità, quindi ecco una prima parte (ce ne saranno varie) del resoconto “regali post-Natale 2015”.

Inizio dalla prima cosa che ho preparato, questi sacchettini di dolciumi per le ragazze che lavorano in casa di riposo da mia nonna…

IMG_1125.JPGMi succede più o meno ogni anno per Natale, di avere un tot di persone, grandi e bambini, a cui non ho un regalo preciso da fare, magari perchè sono solo conoscenti, o chè…e quindi puntualmente opto per qualcosa che in genere piace a tutti: i dolci.

Così parto alla volta del supermercato e compro un po’ di sacchetti vari di dolciumi…spazio tra torroncini, cioccolatini, praline, caramelle, gianduiotti, mini wafer…dipende, ogni volta è diversa, vedo cosa c’è e cosa mi attira, e dopo una buona mezz’ora di meditazione nel reparto delle strenne natalizie, me ne esco con una bella borsa iper glicemica…e poi via, a casa a fare tutte le mie suddivisioni :)

IMG_1123.JPGAvevo in casa questi sacchettini di carta craft a base larga, che erano perfetti per questo lavoro; li ho riempiti con un po’ dei miei acquisti e chiusi molto semplicemente con un pezzo di juta rossa e una carta scrap a fantasia natalizia che ho tagliato a coda di rondine. Ho praticato 2 forellini dove far passare il cordoncino per chiudere, nel quale ho anche infilato la tag con gli auguri e il nome della persona a cui era indirizzato il pensierino.

Le ragazze hanno apprezzato…ma i dolciumi non sono finiti!

Quindi a presto per il “packaging seconda parte”! :)

Francesca

Bentornati!

Nell’articolo precedente avevo parlato dell’iniziativa promossa dal Canile di Imola “Regala una donazione”, solo citando anche gli altri gadget a disposizione per chi volesse fare una donazione al canile…

e quindi oggi ve li mostro, ecco le candeline CoALA!

IMG_1116.JPGOltre ai bellissimi calendari e a tanti altri oggetti che potete acquistare presso il banchetto del Canile ci sono queste simpatiche candeline (profumatissime!) che io ho decorato, creandone 2 versioni.

IMG_1117.JPGLa prima più semplice, ma perfetta se dovete fare un piccolo pensiero, o se vi piace integrare una cesta di Natale o un altro bel regalo con un piccolo gesto solidale. Un giro di washi tape in varie fantasie (in foto la versione dorata a stelline), cartoncino con il logo, e un ricciolino arancione, colore sociale che ormai contraddistigue la cooperativa CoALA.

IMG_1118.JPGLe seconde sono invece per chi apprezza un packaging un po’ più elaborato, e magari vuole dare maggiore “importanza” al regalo.

Dei finti cartoni del latte che racchiudono la candela, visibile dalla finestrella trasparente, ed ovviamente il solito logo e ricciolino.

IMG_1119.JPGQuesti invece sono alcuni esempi dei biglietti a disposizione per chi decide di regalare una donazione!

Ricordo che questi ed altri gadget sono disponibilipresso la sede del Canile di Imola in Via Gambellara negli orari di apertura al pubblico, e nei giorni del mercatino di Natale in centro storico a Imola presso il banchetto CoALA!

Chiedo scusa per le foto ma in questo periodo piuttosto intenso per via del Natale sto facendo i miei lavoretti ad orari assurdi, e quando arrivo a fare le foto che solitamente sono l’ultima cosa prima di andare a dormire, sono talmente cotta che non sono in grado di fare di meglio…mi perdonerete :)

Ciaoooo!

 

 

Ciao!

Oggi vi voglio segnalare un’iniziativa importante alla quale potete partecipare da qui a Natale ma non solo, perchè è valida ogni volta che volete fare un regalo “speciale”.

Il Canile di Imola quest’anno oltre agli ormai abituali gadget (calendari, candele, etc) promuove l’iniziativa “regala una donazione”. Potete infatti scegliere di fare una donazione al canile e regalarla a qualcuno, al posto di un regalo di Natale “materiale”.

Decidere di donare in beneficenza quanto solitamente destinato ai regali, nella fattispecie quelli di Natale, è un bellissimo gesto ed è altrettanto bello secondo me poterlo fare per un’iniziativa “locale”, dove puoi andare a vedere in prima persona il lavoro che viene svolto, l’impegno, e le necessità che ci sono. Ovvio che la beneficenza è sempre una cosa giusta ovunque essa arrivi, ma a me così piace ancora di più.

Ovviamente io mi occupo del lato “artistico” di tutto ciò, e dunque preparo i biglietti che vengono consegnati a fronte della donazione, biglietti da consegnare poi alle persone che riceveranno al posto del regalo la donazione al canile.

Il caso fotografato in realtà è leggermente diverso, perchè a fare la donazione al canile non è stato un privato ma una signora titolare di un centro estetico. Non so il nome del centro ma mi piacerebbe molto per farle un po’ di spudorata pubblicità, perchè l’idea che ha avuto è davvero nobile e andrebbe premiata.

IMG_0974.JPGQuesta estetista ha deciso di destinare al canile di Imola come donazione, il denaro che solitamente spende per i gadget natalizi da regalare alle proprie clienti. Che dire…io approvo in pieno, brava!!!IMG_0976.JPG…E quindi non volevo fare un semplice biglietto, ho studiato qualcosa che poi lei possa esporre presso la sua attività, in vista, in modo che le clienti possano leggerlo.
Niente di meglio quindi di una easel card, che una volta aperta può essere posizionata in piedi su un ripiano, e quando non servirà più basta riappiattirla, per riporla senza che occupi inutile spazio.

IMG_0975.JPGNon sto qui a spiegare il procedimento perchè è davvero banale e comunque facilmente reperibile su internet. Nella mia versione ho usato del cartoncino kraft bianco e rosso, del washi tape glitterato oro, un vecchio timbrino di un set natalizio della Pennyblack, e dei finti bottocini di cartone comprati in fiera qualche mese fa; ho chiuso il tutto in una busta home made sempre di cartoncino rosso, sigillata a sua volta da una fascetta fatta con un punch di Martha Stewart e del nastro di stoffa bianco.

Il Canile di Imola è a disposizione per questo ed altri regali natalizi sia presso la propria struttura di via Gambellara negli orari di apertura al pubblico, sia in centro a Imola nei giorni dei mercatini di Natale con il proprio banchetto!

Che dire, spero di ricevere la chiamata dal canile del tipo “Fra, ci servono altri bigliettini per le donazioni, li abbiamo finiti tutti!!!” :)

Ciaoooo

Ciao a tutti!

Un’altra card per degli sposi, ma stavolta non si tratta di sposini novelli…bensì dei miei vicini di casa che hanno festeggiato le nozze d’oro! :)

Gli abbiamo preso un piccolo regalino, che abbiamo accompagnato con questa card:IMG_0750.JPGla struttura è la stessa della card che ho pubblicato poco tempo fa, fatta per un collega che si è sposato, ma ho cambiato il formato da rettangolare a quadrato, e soprattutto i colori per adattarla al periodo autunnale nel quale è stata consegnata :)IMG_0751.JPGDalla foto probabilmente non si vede ma i fiori della carta sono glitterati. Per il resto ho usato un tulle arancione che riprende le foglie della carta di sfondo, e per la frase un sentiment adesivo che fa parte del solito kit comprato l’anno scorso a New York e del quale ho già parlato (qui), fissato con 2 brads color rame anticato.

E’ tutto, a presto!

Francesca