Articoli

Ciaoooo!

E’ solo la seconda volta che faccio la chiffon cake, la prima mi era piaciuta ma poi non l’ho più rifatta per un sacco di tempo, non so bene perchè…

Stavolta però volevo fare una torta fatta in casa ma “di effetto” per il compleanno di mia mamma, quindi ho pensato di rifarla ma con l’aggiunta di un ulteriore step…farcirla! :)

Questa è la ricetta che ho utilizzato, quella della chiffon cake al limone di Fatto in casa da Benedetta (una garanzia) :)

Ho però omesso la glassa al limone…La “sformatura” della chiffon è sempre un po’ un’incognita per me…questa cosa che lo stampo non vada imburrato mi mette un po’ di ansia ma alla fine funziona davvero, la torta si stacca! Anche se a voler essere pignoli nel mio caso è rimasta leggermente attaccata sul fondo, in particolare al centro vicino al foro…motivo per cui la prossima volta voglio fare una prova e ungere leggermente solo quella piccola area lì…vi farò sapere :) Ma torniamo a noi…doveva essere una torta di compleanno…e quindi…farcitura! :)

Come farcia ho preparato una ganache al cioccolato, per le dosi sono andata un po’ a occhio consultando 2 diverse ricette, quella del mio libro di Ernst Knam e quella della ganache al cioccolato fondente di ChiarapassionLa ganache era golosissima (e antidieta)! Sull’estetica c’è ancora un pochino da lavorare, speriamo che la prossima riesca meglio…devo ancora impratichirmi un po’ nel taglio degli strati, e anche con il sac-à-poche…ma ha comunque avuto il suo momento di gloria allo spegnimento delle candeline! :DPrometto di non far passare altri 6 mesi e più per la prossima chiffon cake…altrimenti non imparerò mai :)

A presto!

Francesca

Bentornati!

E’ decisamente periodo di cards… :)

Stavolta però mi sono lanciata in qualcosa di nuovo…nuovo per me perchè non l’avevo mai fatta, o forse una volta molto tempo fa, ma da un po’ di tempo se ne stanno vedendo tantissime sul web, tanto che molte aziende hanno anche messo in commercio la fustella per realizzarle…le shasow box card!

Su YouTube ho trovato un tutorial per realizzarla a mano, molto chiaro e semplice, lo consiglio a chi come me non ha la fustella (qui il link, grazie ad Elisa per il tutorial!) almeno per le prime volte, poi penso che una volta capita la logica si possa andare tranquillamente in autonomia in base alle dimensioni finali che si vogliono ottenere :)

Dovevo realizzare una card di ringraziamento per il canile, per una donazione fatta in occasione di un compleanno; quindi ho usato una prevalenza di color arancio che è il colore simbolo dell’associazione.

Sono partita realizzando la shadow box, nella quale ho incorniciato la frase di ringraziamento; successivamente ho realizzato il “coperchio”, quindi con un rettangolo di bazzil beige ho creato la copertina della card, e ho decorato la parte frontale sempre con la stessa patterned, il buon vecchio timbrino di compleanno dei topini della Pennyblack, e un “grazie” stampato con la Dymo.

Non sapendo se questa è più una card o un piccolo pacchettino…l’ho infiocchettata come un pacco regalo! :)

Mi sembrava più carina, perchè le “donatrici” potessero porgerla alla festeggiata proprio come un piccolo dono.

L’unica pecca secondo me di questo metodo per realizzare la shadow box è che bisogna partire da un foglio di dimensioni molto più grandi di quello che sarà poi il risultato finale (e quindi lo spazio centrale utile dove scrivere il messaggio). Questo problema ovviamente si ridimensiona se si opta per una cornice più sottile, nel mio caso era di 2 cm quindi bella spessa, ma mi piaceva così :)

E voi? Avete un sistema migliore da consigliarmi per risparmiare carta? Accetto volentieri consigli perchè penso proprio che ne farò altre!

A presto!

Francesca

Ciao a tutti, dopo l’articolo “new entry” di qualche giorno fa, rifaccio un salto indietro per la parte finale (per adesso!) di cards varie, uno dei miei ultimi lavori del vecchio anno :)

Anche in questo gruppetto di cards ho realizzato 2 formati diversi, A5 e A6 piegati a libro.

Le carte sono gli avanzi del kit preso in occasione del corso di Francesca Biancon ad un meeting ASI Emilia Romagna nel 2017; in quell’occasione abbiamo realizzato un carinissimo minialbum che ancora devo mostrare qui sul blog…è completo ma come succede al solito in casa mia è in attesa di trovare le foto giuste! Ma ci siamo quasi…le ho individuate, devo solo selezionarle e stamparle :)Oltre alle carte ho utilizzato i miei adorati timbri Moda Scrap per i vari sentiment, e un semplice ma bellissimo washi tape nero con dei piccoli disegni oro!

Ne ho acquistati 2 all’ultima fiera di Vicenza di questi washi tape, uno con i pois e uno con dei triangolini, entrambi oro a fondo nero…mi piacciono un sacco e sono versatilissimi! Li avevo acquistati in vista del Natale ma onestamente nonostante l’oro riesco a metterli un po’ dappertutto :)Chissà se per ora ho finito con le cards? Diciamo di sì, ho giusto qualcosina da mostrare di Natale ma per il resto direi che ora provo di cambiare un po’ argomento :)

Ciao a tutti e a presto!

Francesca

Ciao a tutti e buon anno!!!

Voglio pubblicare un articolo proprio oggi, nella speranza che sia da traino nel mantenere attivo con regolarità il blog per tutto il 2018 :)

come si dice, “chi aggiorna il blog il primo dell’anno…” :)

L’argomento purtroppo per voi è di nuovo lo stesso degli ultimi articoli…essì, perchè prosegue la carrellata di cards realizzate negli ultimi tempi con i ritagli di carte avanzate di alcuni progettini del 2017.

Queste carte arrivano addirittura dal meeting nazionale 2017, e precisamente dal minialbum di Alessandra Piras (qui l’articolo); sono riuscita ad ottimizzare i vari tagli e di conseguenza i ritagli avanzati erano parecchi (alcuni dei quali anche belli grandi), così ho fatto sia alcune card grandi che altre più piccoline.

Queste 4 sono le cards più grandi, A5 piegato a libro; anche gli stickers facevano parte della stessa collezione di carte e del kit del corso…la bici mi piaceva un sacco, era adorabile :)

Agli stickers ho aggiunto come abbellimenti solo qualche timbrata con le frasi di auguri e una fustellata bianca a forma di nuvoletta.

Queste sopra sono le 4 card piccole, che ho realizzato in seconda battuta con gli ultimissimi ritaglietti rimasti :)
Eccole qui tutte assieme!

Alla prossima e ancora un buon 2018 pieno di salute e di tutto ciò che desiderate!

Francesca

Ciao!

Nonostante la settimana frenetica sono contenta di riuscire a pubblicare 2 articoli, anche se quello di oggi è davvero velocissimo, tra un’infornata di biscotti e una di torte… :D

Sono alle prese con i regali di Natale che come da qualche anno a questa parte sono per la maggior parte mangerecci! E per la maggior parte mangerecci “made by me”, quindi…lavora Francesca!

In casa c’è un profumino di biscotti che vorrei si incastrasse nei capelli/vestiti/muri esattamente come fanno gli odori fastidiosissimi di fumo, fritto etc, che poi non vanno più via se non dopo una accurata disinfestazione sotto la doccia…ma chissà perchè, gli odori buoni non sono così persistenti! :)

Eh va bè…

Lunedì vi avevo mostrato una prima tranche di cards realizzate con questo bel kit di carte…si sa, quando si usano i ritagli avanzati da altri lavori si tende sempre a dare la precedenza ai pezzi più grandi, e mano a mano che si va avanti nel lavoro restano pezzetti sempre più piccoli…

Per raggirare questo -chiamiamolo- problema, ho fatto prima tutte le cards possibili in formato A5 (A5 piegato a metà ovviamente), e quando gli avanzi erano talmente piccini da non farci più niente…ho ridotto le card facendo anche qualche formato A6, e per la precisione sono venute fuori queste 4 :)

I timbri sono gli stessi usati nelle cards più grandi, stessa mattatura con il Bazzil nero, e un washi che forse dalle foto non si vede ma ha il motivo in oro.

Credo che non ci risentiremo più qui sul blog prima del 25, quindi auguro a tutti voi che state leggendo i miei migliori auguri di Buon Natale!

Ci si risente a pancia piena di tortellini e panettone :)

Francesca