Articoli

Ciao a tutti!

quello di oggi è un lavoro un po’ particolare, fatto per il primo compleanno del bimbo di una mia amica…ricordate lo scorso novembre il lavoro fatto per il battesimo di un bimbo (qui, qui e qui)? Ecco, proprio lui :)

Stavolta l’occasione era appunto il primo compleanno e il tema era il mare.Chiedo scusa per le foto perchè mi rendo conto che sono orrende, un po’ sicuramente perchè le ho fatte di frettissima e alcune cose inevitabilmente mi sono anche scappate (vedi i palloncini e la miriade di pesciolini fatti con i piattini di plastica che pazientemente mio marito aveva appeso per aria negli ombrelloni!); un po’ i mega ombrelloni del ristorante che coprivano la zona tavoli rendevano tutto molto giallo…insomma il risultato è pessimo, ma spero che possiate comunque cogliere i lavori fatti :)

Quello sopra è il cartello che avevo preparato e appeso al tavolino delle caramelle…la scritta è fatta da me a mano, un normalissimo pennarello nero su bristol bianco, decorato con le girandole (ancore e cavalluccio li ho tagliati con la Cameo).

E questo era il tavolino…di scrap qui non c’è nulla in realtà, ho semplicemente assemblato quello che la mamma aveva scelto per il candy bar…quindi secchielli e carriole pieni di leccornie, dei pirottini da muffin in cartoncino da usare come contenitori per servirsi, il tutto decorato con sassolini, conchiglie, una rete e dei pesciolini di gomma (quelli che si trovano in ferramenta da usare in bagno per posarci sopra la saponetta! ) :) Questi sotto invece sono i vasetti che avevo preparato come centrotavola per i vari tavolini…sarebbe stato bello avere una foto per farveli vedere tutti posizionati ma purtroppo anche questa non l’ho fatta…fortunatamente a casa avevo scattato qualche foto al volo prima di metterli nello scatolone per il trasporto, quindi eccoli qui:

Come fondo ho usato sabbia vera, normale, e sopra quei sassolini colorati che si comprato per decorare la casa…i vasetti sono tutti vasetti di riciclo di miele, marmellate etc, e tutti di diverse dimensioni, che ho decorato con 2 nastrini uno di raso blu e uno di organza bianco e dei bottoncini.

I vasetti erano molti di più del numero dei tavoli, quindi mi sono divertita a posizionarli non singolarmente ma in gruppi, mettendo insieme sullo stesso tavolo vasi di dimensioni diverse…l’effetto era carino :)

Mi spiace per le pessime foto perché non rendono giustizia al lavorone…pazienza, stavolta è andata così :)

Ciaooooooo

Francesca

Bentornati nella seconda parte di racconto del battesimo di Emanuele!

La volta scorsa ci siamo salutati con un’anteprima di alcune girandoline che ora vi andrò a mostrare finite, e inoltre vedrete le bomboniere e altre decorazioni che avevo preparato per i tavoli del ristorante :)

img_5381Queste sono le girandole che nello scorso articolo avevate visto ancora nella loro fase iniziale, smontate dagli steli.

Ho per prima cosa relizzato tutte le girandoline, di 3 misure e in 3 colori diversi. Dovevano essere 8 vasetti da 3 girandole l’uno, quindi 24 in tutto.

Successivamente le ho combinate tra loro in modo da avere in ogni vaso una girandola grande, una media e una piccola, ma in modo tale da non ripetere lo stesso colore o fantasia.img_5383Una volta creati i gruppetti da 3 ho abbinato loro le cannucce che fungono da steli; sono le classiche cannucce dell’Ikea, quelle che si acquistano nei sacchettoni da 100 pezzi di 4 colori misti; io ho utilizzato quelle azzurre e quelle gialle, mettendole a contrasto rispetto alle girandole (girandole azzurre –> cannucce gialle, girandole gialle o verdi –> cannucce azzurre).

Infine ho preparato i vasetti…

img_5384Sono 8 vasetti di latta beige, che ho riempito con della spugna verde da fiori; ho poi infilzato le cannucce sfalsandole un po’ tra di loro, e infine ho nascoto la spugna da fiori incollandoci sopra tante striscioline di carta crespa verde, per fare un po’ un effetto “erba”; quest’ultima è stata forse la fase più lunga del lavoro delle girandole, perchè la carta crespa va dove vuole e non è semplicissimo attaccarla alla spugna!

La fatica però è stata tutto sommato ripagata, il risultato finale mi ha soddisfatto abbastanza :)img_5385Ma passiamo al secondo lavoro, un lavorone vista la quantità…le bomboniere!

La mamma di Emanuele ha acquistato da un apicoltore questi carinissimi vasettini di miele di acacia. Li abbiamo poi completati coprendo il coperchio con un pezzetto di tela legato da un cordoncino di cotone, al quale sopra è stato applicato il fiorellino contenente i 5 confetti.img_5387Il fiore di confetti è stato fatto con quei nastri di petali che si acquistano al metro, si riempiono con i confetti, e tirando il filo “sfilzettato” nel nastro si chiudono formando il fiorellino.

Per non usare troppo la colla a caldo a ridosso dei confetti, cosa che non mi piaceva tanto, ho usato il filo della coulisse una volta tirato e annodato, per cucire il fiore alla tela che copre il vasetto. E’ stata un’operazione un po’ lunga ma ho preferito così!

img_5386Infine sopra al fiore ho applicato queste bellissime apette di legno, stavolta dando una piccola goccia di colla a caldo direttamente sull’ape (qui era una cosa veramente irrisoria, non vedevo nessun rischio per i confetti).

Troppo carine queste api, erano davvero perfette da mettere lì sopra, non potevamo trovare di meglio!

Ecco quindi il nostro fiorellino di miele completato, che dite, l’idea è carina no? :)

img_5388E infine…con questo esperimento (devo dire ben riuscito visti tutti i complimenti ricevuti) chiudo la carrellata di oggi…

le mongolfiere centrotavola!

Le avevo viste su Pinterest e ce ne eravamo innamorate, così abbiamo pensato di farne dei centrotavola che contenessero delle noccioline americane da sgranocchiare durante il buffet.

L’idea è indubbiamente bella, ma c’è un piccolo ma…

non avevo mai realizzato niente del genere! L’assemblaggio mi sembrava tutto sommato abbastanza semplice, ma mi intimoriva il fatto che le vedevo come…non so come dire…dei giganti di argilla.

In effetti è così, sembravano molto fragili e da vuoel erano anche parecchio traballanti, ma una volta riempite di arachidi la base è diventata più pesante e sono diventate molto più stabili! Inoltre hanno retto al trasporto, alla festa, a tutti i curiosi che le toccavano e le prendevano in mano, non se ne è smontata o scollata una, sono arrivate integre a fine festa! Anzi, alcuni se le sono portate a casa per farle diventare dei paralumi/abat jour/lampadari o altre cose! :)

img_5390Ma veniamo al procedimento…abbiamo trovato in vivaio questi 4 cestini coprivaso che secondo me rappresentavano perfettamente il “cesto” della mongolfiera! Su Amazon poi ho comprato delle lanterne cinesi azzurre per fare il pallone aerostatico…in realtà l’idea iniziale era di farle con i palloncini, ma sull’argomento sono davvero ignorantissima, non sapevo se gonfiarli ad elio o meno, che palloncini usare, quanto tempo sarebbero rimasti gonfi…insomma non mi fidavo, per cui ho spinto per le più “sicure” lanterne cinesi, che tra l’altro devo dire che danno un aspetto molto più fine e chiccoso dei palloncini!

Ho incollato agli angoli dei cestini 4 spiedi di legno, quelli belli lunghi da spiedini e sopra vi ho adagiato le lanterne cinesi, fermando tutto con delle piccolissime gocce di colla a caldo.

img_5389Con il raso azzurro ho ricoperto gli spiedini arrotolandovi il nastrino a spirale, e facendolo passare sulla lanterna. Infine ho applicato tutt’intorno un nastro di pizzo e 4 fiocchettini nella circonferenza delle lanterne, e lo stesso nastro di pizzo a contrasto l’ho utilizzato nel bordo superiore dei cestini.

Ho rivestito infine l’interno dei cestini con la stessa carta crespa verde utilizzata nei vasetti delle girandole. Che dirvi, dal vivo facevano davvero un gran effetto, mi sono piaciute tantissimo e l’idea di realizzarle con le lanterne è stata secondo me vincente!

Voi che dite, vi piacciono? Provate a realizzarle per le vostre feste perchè sono davvero molto decorative, e lascerete tutti a bocca aperta per la loro particolarità :)

Anche per oggi è tutto, vi rimando al prossimo articolo per l’ultima puntata del battesimo :)

Francesca

Bentornate/i!

E’ passato un po’ di tempo dal mio ultimo articolo e me ne scuso, è stato un periodo molto intenso, soprattutto per un triste evento che non sto qui a spiegare…ma c’è stato anche qualcosa di positivo, tipo l’evento che vi racconto oggi.

Avevo accennato tempo fa di essere alle prese con alcuni progetti che non potevo svelare subito, e questo è quello che sicuramente mi ha tenuto più impegnata…il battesimo di Emanuele, il bimbo di una mia carissima amica :)

Mi è stato chiesto di dare una mano nella preparazione delle bomboniere e nell’allestimento della sala che avrebbe ospitato la festa post cerimonia…e potevo tirarmi indietro?! No ovviamente, l’ho fatto con enorme piacere e anzi, sono stata davvero lusingata di tutta questa fiducia :)

Quindi nel giro di 2-3 articoli vi farò una carrellata dei lavoretti realizzati per questa bella festicciola…

oggi partiamo con quelli che forse sono stati un po’ più semplici:

img_5294Quelli che vedete sopra sono i coni che ho realizzato per la confettata; sì, abbiamo allestito una confettata bella ricca, e oltre ai sacchettini di organza per portarsi i confetti a casa, la neo mamma mi ha chiesto di realizzare dei piccoli contenitori con i quali gli ospiti potevano servirsi e smangiucchiare sul momento.

Io prediligo spesso questi coni “origami” ai coni classici lunghi, li avevo preparati anche per il mio matrimonio come portariso e mi erano piaciuti, li trovo un po’ più originali oltre che molto semplici da fare.

Ho utilizzato del bristol leggero color azzurro baby, e ho chiuso il lembo sul fronte con una fustellata sempre a tema bimbo, è un vecchio kit della Sizzix formato 4 fustelle Sizzlits una con una faccina, una con un biberon, una con una spilla da balia e una con la scritta “baby”, e qui ho usato le prime 2.

img_5295Il secondo lavoro fatto sempre per la confettata sono i cartellini con i gusti dei confetti; lo so che state ammirando i gusti goduriosi dei confetti, ma cercate di concentrarvi sul mio lavoretto :P

Anche qui ho fustellato del cartoncino azzurro e bianco con le mie vecchie Spellbinders Nestabilities di varie forme (sul cartoncino bianco avevo in precedenza stampato le parole), poi ho incollato i cartoncini ad un legnetto abbassalingua, e decorato con un fiocchettino verde e un washi tape.

img_5312Vi lascio infine con un’anteprima, il lavoro completo lo vedrete nel prossimo articolo perchè devo ancora sistemare le foto… :)

Come potete vedere sono tante girandoline, di varie misure, e sono servite per creare dei vasetti che hanno decorato i tavoli.

img_5313I colori sono sempre l’azzurro il giallo e il verde, sono stati i 3 colori che si sono ripetuti in tutto (decorazioni, bomboniere, etc), e ho usato sia delle carte da scrap che dei cartoncini leggeri a tinta unita.

Per il centro delle girandole ho usato invece dei bottoncini spiritosi trovati in merceria. img_5310Per oggi è tutto, vi rimando alla prossima “puntata” per vedere la seconda parte di lavoretti! :)

Grazie, ciao!

Francesca

Ciao a tutti! Oggi un post un po’ particolare…

Oltre ai miei mille hobby mi piace molto cucinare, purtroppo ho poco tempo ma per quel che posso (e che devo, se in casa non vogliamo digiunare…) mi piace preparare sempre cose diverse, cercare ricette sane ma non banali, sia nelle cose di tutti i giorni che per le occasioni speciali.

Questo però non è un blog di cucina, quindi non scrivo mai niente di tutto ciò.

Stavolta però mi sembrava un’occasione leggermente diversa, perchè i 2 argomenti cucina e lavori creativi si fondono tra loro in un lavoro fatto un po’ di tempo fa…un mix riassumibile in una parola: BUFFET :)

buffet_andrea_01Il periodo è totalmente diverso da quello attuale, perchè si tratta del piccolo buffet che ho organizzato in occasione della festa di compleanno di mio marito, e lui gli anni li compie in estate…

ma ho anche pensato che in fin dei conti siamo ormai vicinissimi al Natale, quindi periodo di pranzi, cene, ritrovi con amici e parenti…e magari le mie foto potevano essere di spunto a qualcuno che si accinge in questi giorni a preparare la tavola per questo periodo di festa.

Quindi mi sono decisa, ho tirato fuori queste foto che giacevano da mesi in una cartella sul desktop e via, partiamo! :)

buffet_andrea_02Prima cosa però…la decorazione :)

I materiali sono davvero di uso comune; ho ricoperto i tavoli in terrazza con delle tovaglie di carta azzurre, quelle che si comprano in rotoli…la particolarità sta nel fatto che non ho ricoperto solo il ripiano ma tutto il tavolo, quindi da terra fino in cima e su tutti e 4 i lati; poi la parte “verticale” delle tovaglie l’ho tagliata creando delle mega frange larghe una decina di cm circa, per dare visivamente maggiore movimento.

E la scelta si è poi rivelata giusta, perchè tirava quella leggerissima arietta che le faceva muovere lievemente, per cui l’effetto era proprio gradevole.

Più avanti vi spiego la (semplicissima) ghirlanda, ma ora…cibo! (mi vien già fame…)

buffet_andrea_03Tra le varie cose che si possono fare in cucina, preparare tutto ciò che è stuzzichini/tramezzini/antipasti/fingerfood è sicuramente quella che mi diverte di più; mi piace molto anche cucinare dolci, ma bisogna essere molto “scientifici”, seguire alla lettera pesi e procedure…e quindi non sempre fa per me; negli stuzzichini invece ho più margine per “metterci del mio” e posso sfogare maggiormente la mia creatività sia nel gusto che nell’estetica :)buffet_andrea_04Molte idee sono prese da Pinterest, che anche in questo caso si è rivelato una fonte inesauribile!

I primi sono dei “funghetti di caprese”, fatti con pomodori ciliegini e mozzarelline, conditi con olio sale e origano e poi infilzati negli stuzzicadenti.

Gli altri invece sono stecchi di prosciutto e melone :) effettivamente questa idea non è molto conciliabile con il Natale, ma la presentazione può essere uno spunto per altre preparazioni! Ho comprato degli stecchi piatti in bambù, e li ho decorati in alto con una bandierina fatta con del washi tape (lo stesso washi tape usato nelle posate, bicchieri etc….il tutto era raccontato in questo vecchio post), ho tagliato poi a cubotti il melone e avvolto nel prosciutto, ed ho infilato 2-3 cubotti in ogni stecco.

Nella terza foto c’è invece uno dei vassoi di panini farciti…qui mi sono fatta aiutare, ho ordinato al forno sotto casa questi mini panini da sandwich, e poi io li ho farciti in 3 modi diversi, uno con salame maionese e olive, uno con prosciutto cotto e insalata e l’altro con tonno insalata e maionese.

Ah! In un angolo si intravede anche la frittata di spinaci, una classica frittata al forno con ricotta e spinaci, servita a rombi.buffet_andrea_05Anche qui un aiutino c’è…la pizza non è mia ma sempre del forno, io l’ho solo tagliata! :)

Di fianco il pinzimonio servito in bicchierini quasi pronti all’uso! Ho tagliato a listarelle peperone carote e sedano, e ho riempito i bicchierini in maniera un po’ mista; li ho sistemati in circolo in un vassoio e al centro ho messo olio e sale che gli ospiti potevano versare liberamente nel bicchierino per intingere le verdure.

Quella sotto è la loveria delle loverie (non so se “loveria” sia italiano, temo sia un termine puramente imolese…) la spuma di mortadella!

L’ho sempre detto io che i meeting ASI servono ad imparare un sacco di cose meravigliose! La spuma di mortadella è una di queste (vero Adriana?) :)

Una scrapper portava sempre questa goloseria (ecco forse questo è più italiano) ai meeting ASI (io purtroppo è da un po’ che non riesco a partecipare ad un meeting ahimè…), e finalmente ho avuto occasione di replicarla anch’io! Ovviamente è la cosa che ha riscosso più successo di tutto il buffet, c’era da immaginarselo, e pensare che è così semplice! 250 gr di mortadella e 250 gr di Philadelphia, via dentro al mixer a tutto gas finchè non diventa così…una mousse!

L’ho servita con delle streghette, ma onestamente credo che anche su un bel bastoncino di sedano o di carota abbia il suo perchè.

buffet_andrea_06Infine una bella ciotolona di insalata di riso che in un buffet estivo non può certo mancare :)

Erano proprio quei giorni di luglio roventi, per cui ho fatto il possibile per preparare dei piatti davvero freschi ed estivi, non solo da mangiare ma anche nella preparazione…a parte la frittata al forno preparata in tarda serata per sfruttare le ore meno calde (e cuocere il riso), mi sono rifiutata di fare la sauna sopra a forno e fornelli, non ce la potevo fare!

Faccio un appunto sulla presentazione del prosciutto e melone e dei funghetti di caprese perchè magari qualcuno se lo è chiesto: come avrete notato sono presentati in maniera un po’ creativa, ma è una cosa molto semplice; ho comprato 2 spugne di quelle da fiori (ma se avete anche delle forme in polistirolo secondo me va bene) e ricoperte innanzitutto con della stagnola per evitare che perdessero della polverina sul cibo (queste spugne tendono sempre a sgretolarsi con facilità). Le ho fissate sui piatti da portata e vi ho posato sopra un tovagliolo per renderle più carine…dopodichè ho infilzato con tutti gli stecchi!

Mia mamma mi aveva rifornito dal suo giardino di ogni tipo di erbe aromatiche, quindi ho usato i vari rametti di menta, rosmarino, basilico, maggiorana, etc. per completare la decorazione dei 2 vassoi :)

buffet_andrea_07Siamo arrivati in fondo a questo articolo infinito! Manca solo il banner…più semplice non si può, i materiali sono davvero banali, direi quasi “di recupero”…ne ho fatti 2 uguali e attaccati sui 2 lati lunghi del tavolo perchè così qualora avessimo fatto delle foto in ogni caso si sarebbe visto il festone :)

Ho stampato le lettere singolarmente una per foglio e le ho ritagliate dando loro una forma circolare; ho preso parte dei piattini di plastica blu usati per il buffet e attaccato con del biadesivo le lettere, ed infine in un cordoncino di cotone e con del normale scotch ho fissato i piattini, ed ho appeso il filo alle 2 estremità. Fatto! :)

Una piccola menzione va anche al tavolino delle bevande, dove erano posizionati anche piatti tovaglioli e posate e bicchieri decorati con i washi.

Basta ho finito! Mi spiace essere stata così luuuunga (questo conferma che è meglio che io non scriva più articoli di cucina) ma spero davvero di avervi ispirato qualche idea per le prossime feste! :)

Ciaoooo!

Francesca

Ciao!

Sabato scorso ho organizzato una piccola festicciola a sopresa in casa, per il 30esimo compleanno di Andrea…inutile dire che mi sono divertita un po’ (ma neanche tanto ahimè, per mancanza di tempo) nella decorazione/preparazione della tavola!

In attesa di scaricare le foto ufficiali dalla fotocamera, con tutta la tavola allestita al completo, vi anticipo quello che avevo scattato dal cellulare :)

IMG_9212.JPGCome colori avevo scelto il blu, azzurro e verde acido. Quindi ho preso i piattini monouso blu, mentre posate e bicchieri li ho preferiti trasparenti, e poi li ho abbelliti con un washi tape che già avevo da prima, e che faceva proprio il caso mio.

Ho quindi decorato il manico dei cucchiaini…IMG_9213.JPG…e delle forchette :)IMG_9215.JPGPer i bicchieri invece ho scopiazzato un’idea trovata su Pinterest, e cioè di mettere un’etichetta ad ogni bicchiere, dove gli invitati possono scrivere il proprio nome; in questo modo non si sprecano tanti bicchieri e ciascuno può lo appoggiare liberamente in giro, perchè per ritrovarlo basta leggere il nome dalla tag.

Come bicchieri ho scelto quelli in plastica morbida, non rigida, così ho potuto fare tranquillamente il foro con la Crop-A-Dile senza che la plastica si crepi.

IMG_9214.JPGLe tag, tagliate con una vecchia fustella per la Big Shot, erano di cartoncino azzurro e decorate con lo stesso washi delle posate. Infine ho usato del filo twine bianco e verdino per legarle ai bicchieri.

Questo è ciò che c’era di “scrap” sulla tavola :)

A presto per tutto il resto! ;)

Francesca