Articoli

Ciao a tutte/i,

con un po’ di ritardo oggi vi mostro una card realizzata per uno swap, precisamente quello organizzato al meeting ASI Emilia Romagna Marche al quale ho partecipato lo scorso 20 novembre.

Lo swap consisteva nel realizzare una side step card a tema natalizio…

La caratteristica della side step card è quella di avere una serie di tagli e piegature, che permettono di sbizzarrirsi nella decorazione creando a volte dei veri e propri paesaggi 3d, o altre composizioni che danno comunque il senso di profondità, perchè per metà card si crea questa fisarmonica su cui applicare gli abbellimenti, che quindi si posizionano a livelli diversi.img_5485Questa era la mia modestissima interpretazione (dico modestissima e più avanti nel post capirete il perchè); ci ho messo tutto il mio impegno ma all’una di notte della sera prima del meeting capisco anche che non poteva venire fuori una cosa proprio eccelsa…sono la solita asina :)img_5486Come base ho usato un cartoncino beige, sul quale ho applicato da una parte una carta patternet di un kit natalizio della Dovecraft, son sopra un sentiment molto carino stampato da internet.

Nell’altra metà card ho applicato prima degli altri pezzi di cartocino beige ai quali ho sfumato i bordi con un tampone azzurro, come a creare delle colline innevate; sopra invece ho messo delle timbrate, per creare un mini paesaggio invernale.img_5487Gli alberelli sono un timbro di Impronte d’autore che ho timbrato con il Versafine Deep Lagoon ed embossato con la polvere trasparente glitterata, mentre gli animaletti sono quelli di un vecchissimo set della Pennyblack (vecchio ma sempre tra i miei timbri preferiti), che ho colorato con i pastelli. Ahimè nella colorazione io ho il buio totale, mi piacerebbe molto imparare a colorare bene i timbri almeno con gli acquerelli, chissà, se prima o poi riuscirò…

Infine nella parte bassa più lunga ho timbrato il “merry christmas”, proveniente da un kit di sentiment della Lawn Fawn, sempre con lo stesso Versafine blu embossato.img_5488Ma qui viene il bello…ora capite perchè ho usato “modestissima”, per descrivere la mia card? Bè basta guardare questa meraviglia…

Dallo swap infatti ho ricevuto questa meravigliosa side step realizzata dalla bravissima Silvana (scrap all’alba), una vera opera d’arte!img_5489Dalle foto forse non si vede ma il bazzil è di un bell’azzurro metallizzato, dove Silvana ha timbrato ed embossato i fiocchi di neve…

Poi riconosco i timbri Florileges (se non sbaglio) degli alberelli, utilizzati con grande maestria per creare queste sovrapposizioni tridimensionali di grande effetto :)img_5490E poi le renne, le casette, le campanelline…un sacco di particolari che rendono questa card ricchissima ma per nulla pacchiana, anzi, di una delicatezza ed eleganza uniche! Direi un vero home decor più che una semplice card!

Per Natale la tirerò fuori dal cassetto e la posizionerò in qualche lato della casa perchè è davvero decorativa…grazie!!!

Per oggi è tutto, a presto!

Francesca

Bentornati!

Oddio, un altro articolo di craft-misto-cucina…ci avrò mica preso gusto?!

In effetti cucinare mi è sempre piaciuto, e negli ultimi mesi forse mi sono anche sbizzarrita più del solito nella preparazione/sperimentazione di nuove ricette, etc…

Quella di oggi è la tavola che avevo preparato per il pranzo post Natale a casa nostra con i miei suoceri, niente di chè ma dal momento che anche qui avevo fatto le foto ne ho fatto un piccolo articolo, si sa mai che a qualcuno possa essere utile…tra l’altro siamo oramai a ridosso di San Valentino, quindi può servire per trarne spunti su segnaposto o stuzzichini da fare per l’occasione.

tavola01

Quest’anno impazzavano gli alberelli di pasta sfoglia, ovunque su Internet e sui social si trovavano video che ti spiegavano come realizzarli, grandi, piccoli, dolci, salati…ce n’era per tutti i gusti.

Erano molto carini, ma la mia attenzione era stata colpita ancor di più da un alberello che avevo visto su Pinterest, fatto con il pane x tramezzini tagliato a stelle, e relative farciture…

Fortunatamente in casa ho delle formine da biscotti a forma di stella di 3 dimensioni diverse, quindi realizzarlo è stato abbastanza semplice.

tavola02

Come farciture ho alternato delle fettine di salsiccia passita a degli strati di una salsina di verdure; il tutto è tenuto insieme da uno stecco dove in cima ho incollato dei bannerini precedentemente stampati con i nomi dei commensali; nella foto originale in realtà sopra c’era mi pare una ulteriore stellina di pane, ma visto che a me servivano come segnaposto mi è sembrata ottimale questa modifica.

Nella stessa foto vedete il “centro tavola”, che in realtà sono tanti pezzi che mi hanno regalato (lanterne e mazzolino) e che io ho semplicemente accostato, con sotto una ghirlanda di fiocchi di neve dorati.

tavola03

Visto che il tavolo è stato fotografato con sopra già gli antipasti, li menziono…

ho fatto dei tramezzini di salsa tonnata e uovo sodo, altri con la stessa salsa verde dei segnaposto e i funghetti, dadini di mortadella e olive nere, e la goloseria provata per la prima volta…le prugne secche con la pancetta al forno :) le avevo mangiate ad un matrimonio e mi erano piaciute così tanto da promettermi di provare a farle anch’io, e in effetti sono andate!

Alla prossima!

Francesca

Ciao a tutti!

Siamo al rush finale anche per i segnaposto, alleluia! :)

Anche in questo caso mi hanno chiesto delle match box (simil scatoline dei fiammiferi).img_1260.jpegLe ho rivestite con della carta da pacco dell’ikea color craft e bordeaux (la mia preferita tra le varie che ho!), sopra alla quale ho applicato anche stavolta un giro di washi tape glitterato oro.img_1261.jpegHo stampato i nomi su bristol bianco e tagliati sempre a banner; rispetto a quelli precedenti che avevo incollato solo per metà e lasciato la coda libera leggermente arricciata verso l’alto, stavolta ho messo 2 punti di biadesivo uno in cima e uno in fondo al bannerino, e quando l’ho attaccato alla scatola ho fatto in modo che al centro si formasse un po’ di pancia; infine ho arricciato appena appena le code del banner…non sembra proprio che stiano sventolando? :)img_1262.jpegAl posto dei fiocchi di neve ho punchato (con un vecchio punch della EK Success) su della carta rossa e gialla dei rametti che mi ricordano vagamente quelli del vischio, e li ho incollati solo nella parte del ramo, lasciando le foglie libere di sollevarsi.

Che dite, tra i vari segnaposto quali vi sono piaciuti di più? :)

Francesca

Ri-ciao!

Promesso, questa è l’ultima volta che vi parlo dei regali di Natale, per questo giro!

Mi sembra proprio che queste siano le ultime che ancora mi restano da farvi vedere…anzi, chiedo scusa in anticipo per la schifezza delle foto, ma qui ero proprio alla frutta, tipo al 23 dicembre tarda notte, erano le ultimissime cartucce che stavo sparando e non ne avevo davvero più per fare delle foto curate :)

tazze_01Ho trovato queste belle tazze, e nella scia della produzione indutriale di biscotti ho pensato bene di regalare delle coppie di tazze, piene al loro interno di biscottini fatti con la sparabiscotti che ho ricevuto in regalo per il compleanno :)

Ero iper curiosa di provare questo strano attrezzo e devo dire che è anche stato divertente, dopo poche sparate ci avevo preso la mano! Poi va bè, dopo un po’ divertente non lo era più, ma solo perchè avremo sfornato qualcosa come 200 biscotti circa (solo quelli fatti con la sparabiscotti…più quelli che avevo già preparato in precedenza al mais e cacao).

Per il corretto funzionamento bisogna seguire alcune ricette ideate apposta per la sparabiscotti, io in questo caso ho usato la ricetta della pasta frolla montata di Misya, un blog di cucina che mi piace moltissimo e che per me è davvero un punto di riferimento. Anche lei ha usato questa preparazione per la sparabiscotti, per cui oltre alla ricetta ho seguito alla lettera anche i suoi consigli, che si sono rivelati molto utili.tazze_02Ho messo dentro ad ogni tazza un sacchettino di cellophane e li ho riempiti con i biscotti. Chiusi con del nastrino da pacchi natalizio e imbustati nelle mie solite borsine craft, chiuse a loro volta con dei pezzetti di washi tape e la tag-tormentone di questo Natale dove ho scritto a chi erano indirizzate.

Quando trovo una tag che mi piace per Natale tendo ad usarla in maniera massiva, lo preferisco piuttosto che fare un mix perchè poi vista la mia memoria da criceto in prognosi riservata rischio l’anno dopo di rimandare una tag uguale alla stessa persona. Invece così so che quell’anno tutti hanno ricevuto quella tag, e l’anno prossimo avanti un’altra per tutti e così via :)

A presto per l’ultimo round dell’altro tormentone, quello dei segnaposto! :)

Francesca

Ciao! Come promesso ecco il secondo round di segnaposto…

La stessa persona me li aveva già commissionati l’anno scorso, ed avevamo fatto le match box, per cui quest’anno per cambiare abbiamo optato per la soluzione n.2, ovvero i cestini con le nocciole (come qui).

segnaposto_gloria_01Sono partita col fare la base dal cartoncino craft, perchè le nocciole mi ricordano qualcosa di rustico per cui volevo che anche il contenitore lo fosse, pur restando su qualcosa di fine e natalizio.segnaposto_gloria_02Li ho quindi arricchiti applicando su tutti i bordi del cestino ancora “smontato” del washi tape, ne ho usati 3 diversi per dare un po’ più di colore perchè già il cartoncino craft di suo è abbastanza spento, cosa che non va d’accordo con la tavola di Natale; quindi 1 washi rosso a poi grandi bianchi, uno bianco a pois piccoli rossi, e uno oro con le stelline trasparenti, questa è stata la scelta.segnaposto_gloria_03Li ho riempiti con una decina di nocciole ciascuno e avvolti in quadrotti di cellophane che poi ho chiuso con la puntatrice; i punti non si vedono perchè sono nascosti dal bannerino bianco che, come nei segnaposto della puntata precedente, ho stampato con i nomi dei commensali.segnaposto_gloria_04Per ultimo, in ogni bandierina ho applicato un piccolo sticker a forma di fiocco di neve.

Pronti!

Francesca