Articoli

, , , ,

Portafoto corso Helga

Ciao!

Il lavoro di oggi ci ha messo un po’ per venire alla luce, un po’ perchè le tecniche usate non sono per niente nelle mie corde, un po’ perchè non sapevo bene che uso farne ma non volevo “sprecarlo” per il solo desiderio di concluderlo velocemente…poi finalmente è arrivata l’occasione, una mia collega ha cambiato casa e quindi mi è sembrato l’oggetto giusto per farle un piccolo pensiero in occasione della sua casa nuova.img_2787.jpg

Questo progetto risale al 31 gennaio scorso, dove ad un meeting ASI Emilia Romagna la bravissima Helga ci ha proposto questo che in realtà doveva essere un minialbum…sono stata io successivamente a volerlo rendere un portafoto, per l’occasione.

img_2788.jpgLe tecniche sono nel classico stile d Helga, quindi abbiamo pastrocchiato tantissimo, con colori spray, distress, etc etc…tutte cose lontanissime dal mio modo abituale di scrappare, ecco perchè “non nelle mie corde”; questo però non significa che non mi sia divertita, non c’era un dito che non fosse imbrattato di colori, è stato un corso molto carino e con la solita pazienza, gentilezza e disponibilità che contraddistingue Helga.

img_2789.jpgMa veniamo a noi, come dicevo ho molto semplificato il progetto, riducendo quello che doveva essere un minialbum composto da varie pagine, in stoffa, tele e carta, a 2 sole pagine, 2 coppie di tele 15×20 che unite tra loro hanno formato questo portafoto utilizzabile da entrambi i lati.img_2791.jpgNon mi soffermo sulle tecniche usate per creare gli sfondi perchè non sarei in grado nè di spiegarle nè di replicarle :)

Per gli abbellimenti invece ho usato sia dei timbri e delle fustellate che ci aveva dato Helga (bellissime in particolare le 2 fustellate in gomma crepla nera “home sweet home” e “maison du bonheur”), sia dei miei timbri di una vecchia linea di Kesi’art.

img_2790.jpgEcco un collage con le 2 viste per intero del portafoto, da un lato e dall’altro! Non esiste un fronte e un retro in realtà, perchè entrambe le facciate sono utilizzabili allo stesso modo…così ogni tanto si può cambiare :)

Fuori uno da sopra la scrivania, finalmente! :)

Ciaooo

Francesca

 

, ,

Qui vive un cane

Ciao! Quando si dice che le cose non succedono a caso…

Tempo fa avevo preparato per il canile di Imola delle targhette da porta, con frasi inerenti ovviamente ai cani. E’ stato un lavoro fatto molto in velocità, finito la sera tardissimo (che poi è la regola, ma questo era particolarmente tardi), e quindi nella fretta di consegnarli subito il giorno dopo non ho fatto foto da mettere sul blog.

Ma…IMG_0174.JPG…dopo qualche settimana è successo che le ragazze del canile mi hanno detto “non è che ci rifaresti qualcuna di quelle targhette…sono andate a ruba”! …pronti! :D

Servita l’occasione su un piatto d’argento, stavolta non ho fatto la pigra e le ho fotografate :)IMG_0173.JPGSono molto semplici, carte da scrap un po’ spesse per dare un po’ di sostegno alla targhetta, frase stampata su del bristol bianco, e cordoncino di cotone!

Ovviamente potete ancora trovarle presso Canile di Imola in cambio di un’offerta per i suoi ospiti.

Alla prossima :)

Francesca

 

, ,

Cornice x Viola

Ciao a tutti!

Dalla cornice per una bambina, ad un’altra cornice per una bambina :) ma un po’ più grande!

La bimba dei nostri vicini di casa storici quest’anno ha fatto la sua Prima Comunione, così ho pensato di prepararle una cornice dove poter mettere la foto che più preferisce di questo giorno così importante per lei.IMG_8834.JPGLei ama i toni del rosa e del viola e avevo una carta che era perfetta per questo, ma in casa non avevo una cornice adeguata! Così, ho preso una cornice verde acido che avevo lì da un po’, e con i colori di TommyArt l’ho adattata alle mie esigenze!

Avevo paura che quel verde così forte potesse intravedersi anche dopo la pittura, e invece con 2 mani di color tortora si è coperto perfettamente e la cornice sembra un’altra.IMG_8833.JPGLa carta era già molto bella di suo quindi non ho fatto molto; ho inserito il riquadro per la foto, una piccola bandierina con stampato il titolo, e fuori ho incollato sulla cornice dei fiori.

E’ tutto, alla prossima!

Francesca

, , ,

Cornice per Alice

Per il primo compleanno di una bimba ho pensato di regalarle una cornice decorata, dove mamma e papà potessero mettere una sua foto a piacere, magari di quel giorno o alla quale sono affezionati.cornicealice01Per ricoprire la cornice ho usato una vecchissima carta della Kaisercraft (gli albori dello scrap!) che incredibilmente ancora adesso, dopo anni e anni, mi piace un sacco! E’ davvero raro che questo succeda, negli anni le fantasie delle carte si sono evolute tanto, e carte che una volta sembravano bellissime (anche vista la scarsità che c’era), ora magari ci fanno schifo e le usiamo a rovescio, nella parte bianca :)

A questa carta ne ho abbinata una di Kesiart a pois (già vista qui), con la quale ho anche tagliato nella Silhouette la scritta “Alice”cornicealice02Sempre con la Cameo ho tagliato su del bristol bianco una staccionata, ed infine ho applicato dei fiori molto simpatici e un po “naif”, che fanno parte di un kit di abbellimenti pretagliati.

Spero sia piaciuta anche ai destinatari! :)

Ciaooo

Francesca

,

Portalettere

Ciao a tutti!

Stavolta non un lavoro nuovo ma quasi :)

Avevo già fatto diversi anni fa un portalettere, tanto che è stato visto e una conoscente mi ha chiesto se gliene preparavo uno.portalettere01Io non sono per niente brava con i pennelli, ma lavorare in un oggetto così grande solo con delle carte mi sembrava un po’ limitante, così ci ho provato; qualcosa di semplice, giusto un po’ di bianco per spezzare tutto quel color legno, ed ecco cosa è venuto fuori:portalettere02Dopo fortunatamente mi sono venute in aiuto le carte! :)

Ho usato la mia cara carta a pois verde di KesiArt (la uso un po’ dappertutto), del bazzil marrone e una carta in arancio e bianco di cui non ricordo l’origine :)

Alla prossima e buon week end!

Francesca