, , , ,

Mini album “Life” meeting ASI E.R.

Ri-ciao!

Sempre in tema di mini album, sempre in tema di corsi, sempre in tema di meeting…ecco il bellissimo progettino realizzato lo scorso 7 maggio al meeting regionale ASI Emilia Romagna-Marche grazie SteCreazioni

Anche in questo caso ho optato per acquistare il kit a disposizione ed utilizzare quindi le stesse carte del progetto originale proposto da Stefania.E’ davvero carino, una volta capito il sistema di tagli e pieghe da fare che già avevo provato molto tempo fa in una card, siamo andate spedite come dei treni! :)Con grande gioia ho portato a casa il progetto già terminato (ovviamente senza foto se no non sarebbe da me) anzi, mi è avanzato anche un po’ di tempo per le chiacchiere e per dedicarmi con calma a qualche acquisto! :)Come al solito la giornata è stata piacevolissima ma ahimè è volata…grazie alle nostre referenti e a chi si adopera ogni volta per farci passare una bella domenica di scrap :)Anche per oggi è tutto, a presto!

Francesca

, , , , ,

Mini album nazionale

Bentornati!

Come vi avevo anticipato prosegue la carrellata “anomala” di minualbum, che sono riuscita a completare nelle scorse settimane :)

Quello di oggi è il mini album realizzato al meeting nazionale ASI e precisamente al corso di Alessandra Piras…mi sa che sono l’ultima a far vedere ancora qualche lavoro frutto dei corsi del nazionale, che scandalo che sono!

La struttura dell’album è molto bella, e questo cartoncino bianco che era in dotazione nel kit con il quale abbiamo realizzato lo scheletro mi è piaciuto un sacco, perchè nonostante il suo spessore tutto sommato ridotto, risulta bello sostenuto e per nulla debolino.

Rispetto al progetto originale ho fatto solo 2 piccole variazioni; la prima riguarda la decorazione della copertina, che ho chiaramente personalizzato rispetto all’originale; la seconda invece riguarda la pagina centrale, dove nel progetto di Alessandra era presente una sola foto, mentre io ho incollato un piccolo inserto che si apre a libro per riuscire a farci stare 3 foto.

Qui sopra invece vi mostro una carrellata di foto della terza pagina dell’album, che è quella più corposa, con un piccolo “libricino” composto da varie pagine di foto e decorazioni

Che dire, il progettino è stato davvero interessante e mi ha dato molta soddisfazione…tra l’altro se avessi avuto le foto con me durante il corso probabilmente sarei riuscita praticamente a completarlo!

Dopo a casa il lavoro è stato abbastanza semplice, una volta stampate le foto l’ho terminato rapidamente.

Alla prossima!

Francesca

, ,

Mini album Carolyn Peeler

Ciao!

Ed eccoci al secondo mini album…

questo è un lavoro davvero vecchio, un mini album grazioso e delicatissimo, fatto ad un gran bel corso di Carolyn Peeler, organizzato da Patty nel suo negozio di Prato. Se non sbaglio era il 2012…

img_2980

Questo mini album è una vera una esplosione di materiali, elementi, abbellimenti, così come lo era il kit, ricordo ancora bene…un pacchetto enorme con ogni ben di Dio dentro, ne ho ancora da utilizzare! :)img_2981

La mia preferita è senza dubbio la copertina, e forse anche quella che ci ha portato via più tempo…il fondo è in tela grezza beige mentre la costa dell’album è di pannolenci bianco, al quale abbiamo cucito in fondo un bordino di pizzo su cui poi sono state a sua volta applicate delle perline bianche; e poi le 3 tag, la fustellata “NOTES”, altre perline, e quella coroncina di fiori in resina che abbiamo colorato con i Copic (mia prima esperienza con i Copic, e forse si vede…)
img_2982

Il titolo è “Le mie rose” perché anche questo album l’ho preparato per mia mamma, appassionata di piante e fiori, e in particolar modo delle sue (ad oggi) 51 PIANTE DI ROSE… :)

Questa primavera durante la prima fioritura mi ha chiesto di fotografargliele, ma come al solito con lei ho il problema che poi non ama mettersi a sfogliare le foto digitali…

quindi questo album è diventato il contenitore perfetto per le foto delle rose!

Perfetto perché se pur piccolino come formato (le pagine ospitano una foto 10×15), ha talmente tante pagine che ci stanno davvero un bel po’ di stampe.img_2983

E quindi ecco qualche foto delle pagine interne, non tutte ovviamente perché sono riuscita a farci stare ben 40 foto e non mi sembrava il caso di fotografarlo tutto…giusto qualche foto di esempio :)img_2984

E ancora un’ultimo collage con delle foto dell’esterno, qui potete vedere bene anche come si presenta la rilegatura esternamente.img_2985

Che dire, bellissimo corso, bellissima giornata che ricordo ancora con piacere, e finalmente anche questo progetto dopo anni di stallo ha trovato la sua giusta destinazione!
Alla prossima!
Francesca

, , , ,

Mini album corso Tommy

Bentornati!

Chiudo finalmente la parentesi cards per parlare nei prossimi 2 articoli di una passione alla quale purtroppo riesco a dedicare poco tempo…i mini album!

Io non sono una fanatica dei layout, preferisco fare dei minialbum tematici, per esempio per le varie vacanze, matrimonio (che ancora devo fare, ehm…), etc etc….dei reportage insomma.

Avevo lì nel limbo 2 mini album, uno ormai da anni e uno da poche settimane, che stazionavano lì tra i “semilavorati” in attesa di capire che uso farne…e finalmente li ho completati.

img_2975

Partiamo dal più recente dei 2…il mini album fatto all’ultimo meeting ASI E.R. durante il corso di Tommy.

La struttura è molto semplice ma carina, e come in tutti i corsi di Tommy abbiamo pastrocchiato a non finire con i suoi bellissimi colori, tanto che stavolta mi sono addirittura lanciata nell’acquisto di alcune paste che…bah, chissà se userò! :D

Non perché non siano belle, anzi ho scoperto e acquistato la bellissima pasta sabbia e il gesso a spessore che ho visto applicati in questo corso e mi hanno proprio conquistata, è che io a casa ho poco tempo, quindi mi impigrisco e non mi metto mai a riprovare queste nuove tecniche/prodotti, ripiego sempre nel fare le solite cose :(img_2976Ma veniamo all’album…abbiamo usato il turchese e il verde salvia, 2 colori che non mi sarebbe mai venuto in mente di abbinare, e invece…un accostamento davvero bello! Abbiamo giocato con un sacco di tecniche, dall’ormai famoso effetto legno della copertina, a tutte quelle utilizzate nelle pagine che oramai non sono nemmeno più in grado di elencare :)
img_2977

Ovviamente una volta a casa l’ho un po’ personalizzato; ho deciso di utilizzarlo per la vacanza fatta lo scorso anno sul lago Trasimeno con mia mamma e Dolly, per poi regalarlo appunto a mia mamma che, nonostante si sia un po’ informatizzata per quanto riguarda le fotografie è rimasta fedele alla foto stampata, e quindi ha gradito molto il pensiero.img_2978

Nella foto sopra si vede il nodo di corda fatto con uno stencil e la pasta sabbia (così come la corda nella copertina). E’ stato divertentissimo realizzarlo e tutto sommato anche abbastanza semplice!
img_2979

Gli abbellimenti ce li siamo fatti da sole, infatti dopo aver creato delle fantasie con i colori di Tommy sul cartoncino bianco, lo abbiamo usato per fustellare dei ghirigori da applicare nelle pagine.

A casa ho aggiunto un po’ di didascalie fatte con la Dymo…oltre ovviamente alle foto!

Bel corso e con Tommy, come sempre, molto divertente!

A presto :)

Francesca

, , , ,

Portafoto corso Helga

Ciao!

Il lavoro di oggi ci ha messo un po’ per venire alla luce, un po’ perchè le tecniche usate non sono per niente nelle mie corde, un po’ perchè non sapevo bene che uso farne ma non volevo “sprecarlo” per il solo desiderio di concluderlo velocemente…poi finalmente è arrivata l’occasione, una mia collega ha cambiato casa e quindi mi è sembrato l’oggetto giusto per farle un piccolo pensiero in occasione della sua casa nuova.img_2787.jpg

Questo progetto risale al 31 gennaio scorso, dove ad un meeting ASI Emilia Romagna la bravissima Helga ci ha proposto questo che in realtà doveva essere un minialbum…sono stata io successivamente a volerlo rendere un portafoto, per l’occasione.

img_2788.jpgLe tecniche sono nel classico stile d Helga, quindi abbiamo pastrocchiato tantissimo, con colori spray, distress, etc etc…tutte cose lontanissime dal mio modo abituale di scrappare, ecco perchè “non nelle mie corde”; questo però non significa che non mi sia divertita, non c’era un dito che non fosse imbrattato di colori, è stato un corso molto carino e con la solita pazienza, gentilezza e disponibilità che contraddistingue Helga.

img_2789.jpgMa veniamo a noi, come dicevo ho molto semplificato il progetto, riducendo quello che doveva essere un minialbum composto da varie pagine, in stoffa, tele e carta, a 2 sole pagine, 2 coppie di tele 15×20 che unite tra loro hanno formato questo portafoto utilizzabile da entrambi i lati.img_2791.jpgNon mi soffermo sulle tecniche usate per creare gli sfondi perchè non sarei in grado nè di spiegarle nè di replicarle :)

Per gli abbellimenti invece ho usato sia dei timbri e delle fustellate che ci aveva dato Helga (bellissime in particolare le 2 fustellate in gomma crepla nera “home sweet home” e “maison du bonheur”), sia dei miei timbri di una vecchia linea di Kesi’art.

img_2790.jpgEcco un collage con le 2 viste per intero del portafoto, da un lato e dall’altro! Non esiste un fronte e un retro in realtà, perchè entrambe le facciate sono utilizzabili allo stesso modo…così ogni tanto si può cambiare :)

Fuori uno da sopra la scrivania, finalmente! :)

Ciaooo

Francesca