Bentornati!

Oddio, un altro articolo di craft-misto-cucina…ci avrò mica preso gusto?!

In effetti cucinare mi è sempre piaciuto, e negli ultimi mesi forse mi sono anche sbizzarrita più del solito nella preparazione/sperimentazione di nuove ricette, etc…

Quella di oggi è la tavola che avevo preparato per il pranzo post Natale a casa nostra con i miei suoceri, niente di chè ma dal momento che anche qui avevo fatto le foto ne ho fatto un piccolo articolo, si sa mai che a qualcuno possa essere utile…tra l’altro siamo oramai a ridosso di San Valentino, quindi può servire per trarne spunti su segnaposto o stuzzichini da fare per l’occasione.

tavola01

Quest’anno impazzavano gli alberelli di pasta sfoglia, ovunque su Internet e sui social si trovavano video che ti spiegavano come realizzarli, grandi, piccoli, dolci, salati…ce n’era per tutti i gusti.

Erano molto carini, ma la mia attenzione era stata colpita ancor di più da un alberello che avevo visto su Pinterest, fatto con il pane x tramezzini tagliato a stelle, e relative farciture…

Fortunatamente in casa ho delle formine da biscotti a forma di stella di 3 dimensioni diverse, quindi realizzarlo è stato abbastanza semplice.

tavola02

Come farciture ho alternato delle fettine di salsiccia passita a degli strati di una salsina di verdure; il tutto è tenuto insieme da uno stecco dove in cima ho incollato dei bannerini precedentemente stampati con i nomi dei commensali; nella foto originale in realtà sopra c’era mi pare una ulteriore stellina di pane, ma visto che a me servivano come segnaposto mi è sembrata ottimale questa modifica.

Nella stessa foto vedete il “centro tavola”, che in realtà sono tanti pezzi che mi hanno regalato (lanterne e mazzolino) e che io ho semplicemente accostato, con sotto una ghirlanda di fiocchi di neve dorati.

tavola03

Visto che il tavolo è stato fotografato con sopra già gli antipasti, li menziono…

ho fatto dei tramezzini di salsa tonnata e uovo sodo, altri con la stessa salsa verde dei segnaposto e i funghetti, dadini di mortadella e olive nere, e la goloseria provata per la prima volta…le prugne secche con la pancetta al forno :) le avevo mangiate ad un matrimonio e mi erano piaciute così tanto da promettermi di provare a farle anch’io, e in effetti sono andate!

Alla prossima!

Francesca

Ri-ciao!

Promesso, questa è l’ultima volta che vi parlo dei regali di Natale, per questo giro!

Mi sembra proprio che queste siano le ultime che ancora mi restano da farvi vedere…anzi, chiedo scusa in anticipo per la schifezza delle foto, ma qui ero proprio alla frutta, tipo al 23 dicembre tarda notte, erano le ultimissime cartucce che stavo sparando e non ne avevo davvero più per fare delle foto curate :)

tazze_01Ho trovato queste belle tazze, e nella scia della produzione indutriale di biscotti ho pensato bene di regalare delle coppie di tazze, piene al loro interno di biscottini fatti con la sparabiscotti che ho ricevuto in regalo per il compleanno :)

Ero iper curiosa di provare questo strano attrezzo e devo dire che è anche stato divertente, dopo poche sparate ci avevo preso la mano! Poi va bè, dopo un po’ divertente non lo era più, ma solo perchè avremo sfornato qualcosa come 200 biscotti circa (solo quelli fatti con la sparabiscotti…più quelli che avevo già preparato in precedenza al mais e cacao).

Per il corretto funzionamento bisogna seguire alcune ricette ideate apposta per la sparabiscotti, io in questo caso ho usato la ricetta della pasta frolla montata di Misya, un blog di cucina che mi piace moltissimo e che per me è davvero un punto di riferimento. Anche lei ha usato questa preparazione per la sparabiscotti, per cui oltre alla ricetta ho seguito alla lettera anche i suoi consigli, che si sono rivelati molto utili.tazze_02Ho messo dentro ad ogni tazza un sacchettino di cellophane e li ho riempiti con i biscotti. Chiusi con del nastrino da pacchi natalizio e imbustati nelle mie solite borsine craft, chiuse a loro volta con dei pezzetti di washi tape e la tag-tormentone di questo Natale dove ho scritto a chi erano indirizzate.

Quando trovo una tag che mi piace per Natale tendo ad usarla in maniera massiva, lo preferisco piuttosto che fare un mix perchè poi vista la mia memoria da criceto in prognosi riservata rischio l’anno dopo di rimandare una tag uguale alla stessa persona. Invece così so che quell’anno tutti hanno ricevuto quella tag, e l’anno prossimo avanti un’altra per tutti e così via :)

A presto per l’ultimo round dell’altro tormentone, quello dei segnaposto! :)

Francesca

Ciao a tutti,

eccomi oggi con un’altra tranche di regalini di Natale, molto molto home made sia nel packaging che nel contenuto.

Mentre l’anno scorso ho fatto i vasi di vetro decorati, con all’interno gli ingredienti per preparare i cookies (qui il vecchio post che ne parlava), quest’anno ho ulteriormente semplificato la vita ai “ricevitori” del regalo…i biscotti li ho preparati direttamente io :)regalini_colleghi_01Avevo proprio lì in serbo alcune ricettine di biscotti che volevo provare a fare da tempo, ma sono sempre frenata dal fatto che se li ho in casa inevitabilmente li mangio…per Natale invece mi sono scatenata tanto li ho regalati! :D

Ho fatto quindi dei biscottini di farina di mais a forma di stelle di varie dimensioni e decorati con le palline di zucchero (mix di colori natalizi), e dei biscottini di farina integrale e cacao a forma di fiocchi di neve (anche questi di 2 misure, una coppia di stampini molto belli comprati in fiera a Bologna in occasione dell’ultimo Food&Pastry).

Una volta raffreddati li ho confezionati nei sacchettini di cellophane per alimenti e chiusi con un cartoncino craft decorato da una striscia di washi e un’etichetta.

regalini_colleghi_02Poi ho comprato una confezione di tè nero biologico, e anche qui ho incellophanato 2 bustine assieme, chiudedo le sommità sempre con il washi tape.

Terzo passaggio (che non ho fotografato) ho preso dei cerini profumati dell’ikea e li ho decorati sul perimetro con del washi natalizio, e li ho incartati uno per uno anche questi in pezzetti di cellophane trasparente.

regalini_colleghi_03Ed eccolo qui il kit pronto! Biscotti, tè nero, la candelina profumata, e un tovagliolino a tema tè di Maison du Monde. Quando ho visto tutto lì assieme ho pensato “ehi ma questo è il perfetto kit di sopravvivenza all’inverno!” e quindi perchè non scriverlo? Ho tagliato una piccola tag che poi ho legato al manico della borsina e infilata dentro, con scritto appunto “kit di sopravvivenza all’inverno” :)

regalini_colleghi_04Ho inserito tutto nelle borsine e chiuse con un pezzo di carta fantasia che ho tagliato a coda di rondine, piegato e infilato nei manici della borsa (per fare ciò ho praticato un taglio sulla piegatura della carta, lungo a sufficienza da far passare entrambi i manici).regalini_colleghi_05Ho chiuso il taglio tra i manici con un pezzettino di washi, e applicato con del twine bianco e rosso una taggettina trovata su Pinterest e stampata, davvero molto molto carina.regalini_colleghi_06Ecco qua i regalini (questi e quelli della puntata precedente) pronti per essere consegnati! :)

A presto!

Francesca