, ,

Mini album Carolyn Peeler

Ciao!

Ed eccoci al secondo mini album…

questo è un lavoro davvero vecchio, un mini album grazioso e delicatissimo, fatto ad un gran bel corso di Carolyn Peeler, organizzato da Patty nel suo negozio di Prato. Se non sbaglio era il 2012…

img_2980

Questo mini album è una vera una esplosione di materiali, elementi, abbellimenti, così come lo era il kit, ricordo ancora bene…un pacchetto enorme con ogni ben di Dio dentro, ne ho ancora da utilizzare! :)img_2981

La mia preferita è senza dubbio la copertina, e forse anche quella che ci ha portato via più tempo…il fondo è in tela grezza beige mentre la costa dell’album è di pannolenci bianco, al quale abbiamo cucito in fondo un bordino di pizzo su cui poi sono state a sua volta applicate delle perline bianche; e poi le 3 tag, la fustellata “NOTES”, altre perline, e quella coroncina di fiori in resina che abbiamo colorato con i Copic (mia prima esperienza con i Copic, e forse si vede…)
img_2982

Il titolo è “Le mie rose” perché anche questo album l’ho preparato per mia mamma, appassionata di piante e fiori, e in particolar modo delle sue (ad oggi) 51 PIANTE DI ROSE… :)

Questa primavera durante la prima fioritura mi ha chiesto di fotografargliele, ma come al solito con lei ho il problema che poi non ama mettersi a sfogliare le foto digitali…

quindi questo album è diventato il contenitore perfetto per le foto delle rose!

Perfetto perché se pur piccolino come formato (le pagine ospitano una foto 10×15), ha talmente tante pagine che ci stanno davvero un bel po’ di stampe.img_2983

E quindi ecco qualche foto delle pagine interne, non tutte ovviamente perché sono riuscita a farci stare ben 40 foto e non mi sembrava il caso di fotografarlo tutto…giusto qualche foto di esempio :)img_2984

E ancora un’ultimo collage con delle foto dell’esterno, qui potete vedere bene anche come si presenta la rilegatura esternamente.img_2985

Che dire, bellissimo corso, bellissima giornata che ricordo ancora con piacere, e finalmente anche questo progetto dopo anni di stallo ha trovato la sua giusta destinazione!
Alla prossima!
Francesca